Occhio alle mani!

Oltre alla consueta attenzione al manicure, effettuato scrupolosamente almeno due giorni prima del grande giorno, per evitare che rossori o eventuali taglietti siano ancora evidenti, nel caso della sposa l’applicazione dello smalto, rigorosamente candido e a lunga tenuta, deve essere fatto almeno 12 ore prima e ricontrollato accuratamente nelle ore immediatamente precedenti al sì.

Almeno due settimane prima invece, o anche di più, a seconda dei casi e delle condizioni di partenza dell’epidermide, bisogna iniziare un trattamento quotidiano per levigare e ammorbidire la pelle delle mani che per il giorno della cerimonia deve risultare liscia, chiara e tonica.

Si tratta di seguire pochi e facili consigli: lavare spesso le mani con un sapone altamente idratante ed asciugarle sempre a fondo; in caso di geloni, alternare lavaggi caldi e freddi. Per renderle soffici, invece, scegliete prodotti ad alto contenuto di sostanze e principi emollienti (ricordate che il rimedio più antico si basava sulle proprietà dell’olio d’oliva) come la glicerina, l’olio di mandorle, il jojoba e il burro di karité. Per schiarirle potete ricorrere a prodotti a base di antiossidanti e vitamine A, C ed E. Un impacco, con guanti preparati per l’occasione da effettuare di notte, renderà tutti questi effetti ancor più visibili.

Naturalmente, nel frattempo, ricordate di proteggere le vostre mani sia dal sole che dai colpi di vento e di evitare assolutamente di sciuparle con prodotti aggressivi. Sarete pronte per il magico momento della formula “Con questo anello io ti sposo”!

Commenta