LISTA NOZZE

Fino a qualche tempo fa era prassi, per le coppie in procinto di sposarsi, andare nel negozio col più vasto assortimento di articoli per la casa e stilare una lista di oggetti che avrebbero voluto ricevere come regalo. La famosa LISTA NOZZE.

listanozze_FotoVideoClick
Photo by Foto Video Click

 

Solitamente era composta da servizi di piatti, bicchieri e posate, elettrodomestici come televisione e lavatrice, lenzuola, asciugamani ecc.
Oggi però le cose sono un po’ cambiate: sono cambiate le esigenze e sono cambiate le modalità.

listanozze_ciat_Design2
Photo by Ciat Design

 

Innanzitutto da qualche anno è comparsa la cosiddetta “lista viaggio” ovvero la possibilità di farsi regalare il viaggio di nozze. Quindi si va in agenzia, si sceglie il viaggio e si comunica agli invitati la possibilità di regalare una quota (a discrezione dell’invitato) che servirà per mandare gli sposi in luna di miele.
Ad oggi, in alcuni casi, la lista viaggio è addirittura l’unica opzione prevista dai futuri sposi come “regalo”, soprattutto se si tratta di coppie che già convivono o che per tradizione familiare hanno già ricevuto, negli anni, il “corredo”.

 

listanozze_KaremaViaggi

Photo by Karema Viaggi

 

Come già detto, cambiano anche le modalità.

Una volta si sceglieva il negozio più comodo agli sposi e ai loro invitati. Chi veniva da lontano solitamente si muniva di “busta” con i soldi o di “pacco a sorpresa” (la peggior cosa!). Ora, però, molti negozi hanno sposato l’idea della lista nozze 2.0, dando la possibilità alle persone di visionare la lista dei futuri sposi comodamente dal loro divano tramite il computer: in questo modo potranno selezionare l’articolo preferito e, con un bonifico, acquistarlo (ogni negozio ha le sue modalità). Idem per quanto riguarda le agenzie di viaggio.
In questo modo gli sposi potranno scegliere il negozio che preferiscono in base ai prodotti o alle offerte a loro dedicate.

 

Una terza opzione, se proprio la lista nozze non la volete fare e in viaggio non vi interessa andare, è quella di aprire un conto (in banca o in posta) e di comunicare il codice ai propri inviati. Possiamo considerarlo un modo più moderno (e sicuro) della classica “busta”. Questa potrebbe essere un’idea utile per le coppie che stanno costruendo casa o che devono arredarla: con i soldi ricevuti potranno infatti acquistare mobili e/o coprire spese di rifinitura (porte, tinteggiatura, e tutto ciò che vi viene in mente).

Effetti speciali matrimonio Napoli volo farfalle

Sarebbe opportuno cambiare anche le modalità di comunicazione. È infatti poco elegante inserire il bigliettino da visita del negozio e/o dell’agenzia viaggi all’interno delle partecipazioni. Siamo nel 2015, perciò di soluzioni ce ne sono tante. Per esempio, perché non realizzare un sito internet? Tra le tante informazioni potreste inserire il link al sito del negozio e/o dell’agenzia viaggi (se è prevista la lista on-line) o l’indirizzo, magari corredati da una frase simpatica come “ci piacerebbe visitare il Messico. Vuoi aiutaci a realizzare questo sogno? Clicca qui”.

listanozze_ciat_DesignPhoto by Ciat Design

Insomma, di idee ce ne sono davvero tante, sicuramente troverete quella più giusta per voi e per i vostri invitati e non, perché si sa anche il vicino di casa vi farà un regalo, è scontato.

Consigli:
• se già convivete e pensate che non vi manchi niente, guidate i vostri ospiti affinché vi regalino qualcosa di utile o, meglio ancora, di scelto da voi. Per esempio potrebbe essere utile fare una lista nozze inserendo cose sfiziose, come un servizio per il finger food o la gelatiera. Oggetti utili ma che probabilmente non avete mai comprato perché non indispensabili. Sarà sicuramente un’idea più vantaggiosa per voi e per loro. Perché? Voi eviterete di trovarvi la casa piena di cose che non vi piacciono o che già avete, loro non dovranno perdere tempo a scegliere un oggetto che magari poi è da voi poco gradito!

• Se siete in attesa di un figlio, potreste destinare a lui/lei la lista, scegliendo di farvi regalare tutto il necessario per il bebè in arrivo.

 

Marianna Prandi