Vita di coppia: come sopravvivere al cambio di stagione!

L’estate è arrivata, anche se a tratti ancora il fresco si fa sentire. Gli armadi necessitano quindi di essere sistemati. Ecco come sopravvivere al cambio di stagione!
Cambio di stagione 1

Credits: Pixabay

Negli ultimi tempi si sente molto parlare di Decluttering, ovvero l’arte di liberarsi del superfluo (e vivere meglio), ma anche di tante tecniche, consigli, soluzioni per fare ordine nella nostra casa.

In particolare parleremo dell’armadio, che è il principale protagonista di questi giorni. Ormai il freddo sta lasciando spazio al caldo, anche se le immancabili perturbazioni di Giugno ancora ci obbligano ad uscire con maglioncino e impermeabile.

 

Cambio di stagione: parte 1: togliere tutto ciò che rimane dell’inverno

 

Molte coppie hanno il classico armadio a due ante in camera da letto, dove non è possibile stipare tutte e quattro le stagioni, quindi il cambio dei vestiti è d’obbligo.

Innanzitutto è fondamentale togliere quindi imbustare o inscatolare le cose invernali. Non parliamo tanto di maglioni, berretti e sciarpe, che sicuramente avevate già tolto con l’arrivo della primavera, ma di jeans e pantaloni con un peso adatto al freddo, di calzettoni e collant (sicuramente quelli da pochi denari erano ancora nell’armadio), delle canotte e dei pigiami felpati e così via.

Cambio di stagione 2

Credits: Pixabay

Cambio di stagione: parte 2: selezione dei capi estivi

Una volta svuotati armadi e cassettoni, disponete sul letto tutto ciò che avete di estivo e analizzate capo per capo.

La prima cosa da fare, infatti, è capire della montagna di vestiti, canotte, t-shirt, shorts ecc. cosa possiamo eliminare. Fare “pulizia” eliminando i capi che in realtà non ci interessano più è fondamentale. Se ci sono cose che non avete mai indossato perché non vi piace come vi stanno addosso, eliminate. Se ci sono magliette logore, eliminate. Se avete vestiti fuori moda perché molto datati, eliminate. Se ci sono regali o acquisti sbagliati, eliminate.

Eliminare non significa necessariamente buttare nel bidone dell’immondizia. Ci sono infatti tanti modi per riutilizzare/riciclare i vecchi vestiti.

Potete donarli, inserendoli negli appositi cassonetti per i vestiti, potete regalarli oppure informatevi se nella vostra città organizzano Swap Party: sarà un’ ottima occasione per sbarazzarsi di cose belle ma inutilizzate e sostituirle con cose che invece possono fare al caso vostro.

E le t-shirt di cotone logore, trasformatele in “stracci” per pulire casa!!

Cambio di stagione 3

Credits: Pixabay

 

Cambio di stagione: parte 3: sistemazione dei capi estivi

 

Una volta fatta pulizia, potete cominciare a sistemare i capi in base allo spazio che avete a disposizione.

Ecco alcuni trucchi:

  • appendete il più possibile, ma non esagerate. Rischiate che si stropicci tutto. Se non potete fare meno di appendere, fatelo in modo intelligente: acquistate appendini multi grucce, in modo da sfruttare più spazio verticalmente che orizzontalmente.
  • Le magliette possono essere riposte nei cassetti (se li avete) o in apposite scatole da inserire nell’armadio. Come riporle? Arrotolandole su se stesse. Occuperanno poco spazio, non si stropicceranno e avrete modo di vederle tutte!
  • Anche i jeans e i pantaloni sportivi possono essere arrotolati. In questo caso potete decidere se inserirli in un’apposita scatola o se acquistare un comodo organizzatore salva spazio da appendere.
  • La biancheria potrà essere risposta invece in appositi organizzatori scatola. Ce ne sono di tanti tipi e di tante misure. Scegliete quello che fa per voi in base alla collocazione e al quantitativo di cose da inserire all’interno.
  • Selezionate i capi prettamente da mare e sistemateli tutti in una scatola, da aprire solo in caso di partenza per le vacanze.
  • Accessori: le cinture possono essere arrotolate e riposte in scatole, oppure appese anche fuori dall’armadio. Anche le collane possono essere appese, per esempio ad un attaccapanni orizzontale.

Cambio di stagione 4

Credits: Pixabay

 

Ultimi consigli per il cambio di stagione: tenete, in un angolo dell’armadio o in un cassetto, qualche maglioncino di lana sottile o viscosa, in caso di fresco improvviso. Per lo stesso motivo, tenete a portata di mano anche qualche foulard/pashmina leggeri, magari appesi agli appositi salva spazio ad anelli.

La disposizione delle cose nell’armadio può essere fatta sia per occasione d’uso, sia per argomento. Tutto dipende se avete abbigliamento elusivamente per il lavoro o se non fate distinzione tra lavoro e tempo libero.

In quest’ultimo caso, sistemate le cose per tipologia: pantaloni, gonne, maglie e vestiti. In questo moda saprete dove trovare cosa.

Se avete armadi “secondari”, magari in un’altra camera, potete inserirci tutti quegli indumenti adatti a occasioni speciali: l’abito di seta da cerimonia, il tailleur per le grandi occasioni ecc. sarà infatti inutile occupare spazio nell’armadio di tutti i giorni e inoltre rischiereste di stropicciarli o sciuparli.

 

I consigli ve li abbiamo dati, non ci resta che augurarvi un tranquillo e divertente cambio di stagione!

 

Marianna Prandi