Viaggio di nozze in totale relax

Come organizzarsi al meglio

Avete deciso di sposarvi e state organizzando il vostro grande giorno. Location, fiori e abito sono tra i vostri primi pensieri, ma dopo tanto stress e corse frenetiche, non può mancare una rilassante o avventurosa luna di miele. Ricordate che il viaggio di nozze è parte integrante dell’organizzazione del matrimonio e nulla dovrà essere lasciato al caso!

Nella lista delle cose da fare per le nozze, alla voce “Atteso e meritato relax”, troverete il vostro viaggio di nozze. Dopo le fatiche a cui sarete inevitabilmente sottoposti dall’organizzazione del grande evento, non potrà mancare un po’ di riposo: ecco una rapida guida su come pianificare il vostro itinerario, senza stress e senza il rischio di dimenticare dettagli importanti.

Sarà fra i più graditi regali di nozze ma, che siano gli invitati a contribuire alle spese o che siate voi a farvi questo prezioso dono, dovrete in ogni caso assicurarvi di scongiurare contrattempi e imprevisti.

Perciò, per prima cosa, ritagliatevi un po’ di tempo fra una commissione pre matrimoniale e l’altra e stabilite i punti essenziali per l’organizzazione. Tanto per dirne una, non sempre i gusti dei due sposi corrispondono perfettamente, quindi cercate una meta che soddisfi entrambi, tenendo sempre bene a mente il budget. Ecco tutti i successivi step da non trascurare:

1. Scadenze e documenti.

È indispensabile avere un’idea precisa del periodo in cui potrete partire (e in cui chiedere le ferie matrimoniali), in modo da programmare eventuali vaccini o profilassi e richieste o rinnovi di documenti utili, come visti, passaporti e carte d’identità, oltre a patenti di guida e tessere sanitarie da avere sempre con voi.

 

2. Limitazioni per i turisti.

Non dimenticate di informarvi su eventuali restrizioni imposte ai turisti nel paese dove intendete recarvi. Per fare un esempio, negli Stati Uniti i cittadini italiani possono recarsi per turismo senza bisogno di un visto d’ingresso, grazie al Visa Waiver Program. Basta essere in possesso del passaporto elettronico e aver compilato online, prima di partire, il modulo Esta, che consente di soggiornare negli Usa, per un periodo massimo di 90 giorni. Tuttavia, nel 2016, sono state introdotte alcune limitazioni anti-terrorismo, in base alle quali il sistema Visa Waiver Program è precluso a europei con doppia cittadinanza iraniana, siriana, irachena o sudanese. E anche per chi ha visitato dal 1° marzo 2011 Iran, Iraq, Libia, Somalia, Sudan, Siria o Yemen (con poche deroghe in caso di viaggi a scopi diplomatici o militari).

3. Condizioni climatiche.

Informatevi sulla corrispondenza fra la stagione italiana e quella del paese in cui vi recherete, sulle condizioni climatiche e su tutto ciò che potrebbe servirvi una volta in viaggio (dall’ombrello, all’aspirina, alla crema solare e al costume da bagno)! Se sognate l’Australia, ad esempio, ricordate che partire durante la nostra estate non è il massimo, perché a Sidney sarà inverno!

4. L’agenzia.

Se non siete esperti organizzatori, potete sempre rivolgervi a un’agenzia di viaggi, che potrà fornirvi valido supporto tecnico. Attenzione, però, a non scegliere tour da catalogo, che potrebbero non rispecchiare le vostre preferenze e deludervi. Scegliete, invece, viaggi pensati per voi e le vostre esigenze, studiati nel dettaglio e, magari, con qualche accorgimento per farvi risparmiare. Una partenza infrasettimanale, ad esempio, può essere più economica rispetto a una nel week end. Niente paura se la luna di miele non avrà inizio subito dopo le nozze: avrete il tempo di riposare dopo lo stress del matrimonio e di preparare le valigie con calma, senza rischiare di dimenticare nulla.

In generale, qualunque sia il viaggio dei vostri sogni, seguite queste semplici regole di base e buon divertimento!

Commenta