Sposa abbandonata all’altare, va al ristorante a festeggiare

Lui non si presenta all’altare, lei, dopo lo sconforto iniziale, porta tutti al ristorante.

È diventata popolarissima sul web la donna abbandonata all’altare dal fidanzato. Lei si chiama Nadia, ha 39 anni e questa è la sua storia.

 

Succede a Sorso, provincia di Sassari, sabato 24 giugno.

Sono le 11 del mattino e la chiesa è ormai piena, ma dello sposo, un militare 24enne, ancora nessuna traccia. Dopo qualche decina di minuti di attesa, il parroco decide di chiudere le porte della chiesa e di mandare tutti a casa, conscio del fatto che l’uomo non sarebbe mai arrivato.

La sposa, Nadia 39 anni, tra lo sconforto e la collera, è tornata a casa accompagnata da un corteo di parenti e amici (compreso il parroco).

Qualcuno di loro ha pensato che al giovane fosse accaduto qualcosa di brutto, quindi dopo una telefonata ai carabinieri, sono partite le verifiche. Pare che lo sposo si fosse rifugiato nella caserma dove è assegnato, per evitare ritorsioni da parte della sposa e dei parenti. Parenti di lei, perché pare che quelli di lui nemmeno sapessero dell’imminente matrimonio.

La notizia che ha meravigliato e soprattutto che ha fatto onore alla povera Nadia, è stata la decisione sua e della sua famiglia di radunare gli invitati (una cinquantina di persone) e di andare al ristorante dove era stato organizzato il banchetto nuziale.

Proprio questo gesto ha reso questa sfortunata (quasi) sposa una vera icona femminile, ora confortata e acclamata dal web.

 

Commenta