L’eleganza declinata al maschile

Come abbinare gli accessori in base alla scelta del vestito per lo sposo

“L’eleganza è fatta di dettagli” predicava l’icon style Coco Chanel, in questo successivamente avallata da molti guru della moda e non.Il fascino di un uomo è la perfetta combinazione tra stile e cura del particolare; l’eleganza in fondo altro non è che la capacità di scegliere il giusto accessorio da abbinare all’outfit. Dato per scontato un a plomb sartoriale e un portamento da prince charming, ciò che però fa la differenza e’proprio il dettaglio, che se sbagliato vanificherebbe la visione d’insieme dell’abito da sposo. 

Rigoroso o impeccabile come vuole la tradizione o elegantemente estroso nella versione rivisitata e corretta del perfetto gentlement, ogni scelta sarà dettata dal buon gusto e dallo stile del matrimonio. Vediamo insieme come abbinare gli accessori in base al vestito nuziale.

Abito classico con gilet e cravatta

Per una ceremonia tradizionale che si celebra di giorno, un abito classico a 3 pezzi è sicuramente una scelta appropriata, specialmente se la vostra dolce metà ha optato per un abito da sposa semplice  con velo e strascico. In questo caso, potete abbinare come accessori un gilet dello stesso tessuto della giacca e una cravatta di pura seta Jacquard a tono in tinta unita oppure con piccoli motivi decorativi. Per gli uomini alti è possibile scegliere anche una cravatta sottile, ideale da abbinare ad una giacca modello redingote, mentre per gli uomini più robusti è consigliabile una cravatta dal taglio classico che non superi gli 8 cm.

Tight con cravatta o plastron?

Un’altra proposta classica indicata per i matrimoni formali è rappresentata dal tight, composto da giacca con code arrotondate, pantaloni in cheviot e gilet. Tra gli abiti da cerimonia uomo  questo morning dress va indossato rigorosamente di giorno e si presta per essere abbinato a molteplici accessori: dovrete essere voi a selezionare quelli giusti in base alla vostra personalità e al tipo di look in cui vi identificate.

Ma iniziamo dall’alto. Che accessorio preferite? Cravatta o plastron? Entrambe le soluzioni sono valide con quest’abito. La cravatta non dev’essere per forza a tinta unita, cosí come il plastron, la sciarpa che si annoda e si può fermare anche con un perla o una spilla gioiello. In base alla scelta della cravatta o plastron non dimenticatevi di abbinare un fazzoletto da taschino degno della vostra mise oppure un fiore all’occhiello che richiami il bouquet di fiori della  sposa.

Tight con accessori vintage

Nel caso in cui, invece, optiate per un look dal gusto retrò, tanto che anche la vostra futura sposa indosserà un abito da sposa vintage il tight è senza dubbio un completo idoneo per questo genere di stile, in quanto prevede, secondo il galateo, l’uso del cilindro e dei guanti, che però non vanno mai indossati durante la cerimonia.

 

Se poi tra gli accessori deciderete di aggiungere il bastone, sarà quell’ulteriore tocco di eleganza di altri tempi che vi garantirà un total look elegante e d’impatto! Infine, un altro dettaglio ideale per completare il vostro ricercato outfit vintage e che, in generale, si abbina alla perfezione con il tight è l’orologio da taschino che andrà inserito nella tasca del gilet e fissato ad un’asola con una catenella.

Frac con cilindro o bastone per lo sposo di sera

Se il vostro è un elegante e prestigioso matrimonio serale, potreste optare per un frac, un capo di abbigliamento che non va mai indossato per cerimonie di giorno, ma solo per quelle previste dopo le 18.00 di sera. In questo caso il cappello a cilindro si rivelerà quell’accessorio raffinato che vi darà un tocco elegante e allo stesso tempo dandy. Se poi desiderate ottenere un look ancora più particolare, anche qui l’aggiunta del bastone completerà in maniera curata il vostro completo nuziale.

Smoking con papillon e fascia

Un altro modello adeguato per una cerimonia serale è lo smoking, capo simbolo di eleganza. Tra gli accessori da abbinare a quest’abito, non deve mancare il papillon, di seta o raso, così come sarà appropriato intonare una fascia da sostituire alla classica cintura donando così un tocco in più di ricercatezza. Certo è che se preferite la classica cintura nessuno vi vieta di indossarla, anche perché la fascia enfatizza molto il punto vita per cui è adatta per chi se la può permettere.

Le proposte per l’abbigliamento da sposo sono varie e anche se si può cadere nell’errore di pensare che l’outfit sposo sia meno ricercato e più semplice rispetto a quello della sposa, non sottovalutate l’importanza degli accessori che andranno scelti in base al tipo di abito che indosserete.

Infine una mini guida sull’abito da scegliere in base al fisico dello sposo

Per uno sposo alto e magro

A priori potete permettervi qualsiasi vestito e qualsiasi accessorio, dalla cravatta al papillon! Forse opterete per delle giacche lunghe tipo redingote, tight o frac che sono sicuramente fatte per delle silhouette slanciate. Assicuratevi che il tailleur non sia troppo largo: privilegiate piuttosto dei completi sagomati e dei pantaloni stretti.

Per uno sposo alto e robusto

Un abito da sposo dal tessuto leggero e senza spalline saprà valorizzarvi. Un abito doppio petto o un gilet sapranno mascherare abilmente un po’ di pancetta. Una rendingote o un abito tre pezzi vi andranno a pennello.

Per uno sposo piccolo e magro

La giacca lunga è da evitare poichè non slancia la figura. Optate piuttosto per un abito sagomato con gilet o per un elegante completo tre pezzi.

Per uno sposo piccolo e robusto

Privilegiate una giacca che arrivi alle anche che slancerà la figura e puntate su colori scuri che smagriscono. Tuttavia nulla vi impedisce di abbinare a cio’ un gilet colorato da portare sotto la giacca.

Con questi consigli sarete sposi perfetti per spose perfette!

 

 

 

Commenta