La Gypsophila: l’evanescente “velo da sposa” interpretato da Pichs

La cerimonia religiosa di Pichs vede protagonista la gypsophila, un piccolo fiore delicato perfetto per uno stile natural chic di grande effetto

Dalla polvere calcarea da cui nasce all’altare! L’umile passato e il recente successo della Gypsophila, un fiore semplice, ma di grande fascino, utilizzato nei matrimoni dall’allure romantica e sofisticata e reso speciale, declinato dal genio di Pichs nei diversi momenti della cerimonia religiosa, per un effetto elegante e sontuoso.

Dietro un’apparenza “rustica”, la gypsophila cela un autentico tesoro di raffinatezza: una fioritura delicata e vaporosa data da una nebbia di minuscoli fiori bianchi che le valgono il nome di “velo da sposa” fiore della nebbia o comunemente detto nebbiolina. È particolarmente amata dai flower design e dalle spose per l’effetto evanescente che dona alle composizioni floreali e al matrimonio nel suo complesso. Il suo significato è quello di innocenza, purezza di cuore e rappresentazione del colore bianco, icona quindi del matrimonio.

L’umile passato e il recente successo della gypsophila.

Fino a poco tempo fa relegata a un ruolo di complemento di fiori più sontuosi, in base alla tendenza attuale è diventata protagonista di allestimenti delicati e spumeggianti, donando allo stesso tempo leggerezza e corposità. Il nome botanico letteralmente significa “amante del gesso”, probabilmente dovuto al tipo di terreno calcareo necessario per la sua coltivazione. Dietro un nome così altisonante, si nasconde però un fiore semplice, gentile e lieve, tanto che in America viene chiamato Babys Breath, cioè “respiro di bambino”.  E, infatti, è raffinato ed elegante e dall’aspetto onirico e discreto.

Le diverse varietà e le diverse declinazioni di Pichs nella cerimonia religiosa.

Diverse le varietà di gypsophila: Elegance, Bristol Fairy, Bridal Veil (velo da sposa), Snow Fountain e Garden Bride (sposa del giardino). Le più recenti sono la New Love, con fiori dal diametro di mezzo centimetro, e la Million Stars, ricca di piccoli fiori bianchi, perfetta per tappezzare elementi decorativi dalla forma geometrica circolare, come le sfere da cui fiorisce un’elegante calla nell’interpretazione di Pichs per l’allestimento Chiesa.

O come elemento decorativo dei banchi: la forma geometrica è sempre circolare ed è posata su un letto di ranuncoli, che ospita eleganti phanalopsis e un leggiadro e candido fiocco bianco che denota eleganza e delicatezza

Pichs la reinterpreta per realizzare composizione romantiche, ma molto moderne, come la foto che segue. Eleganti e bianchi cilindri che ospitano al loro interno nebbiolina, tulipani bianchi e ortensie, per un allestimento Chiesa minimal chic e moderno.

 

Fiori più grandi, appartenenti all’altra tipologia di gypsophila sono invece utilizzati per festoni o pouff da collocare alla sommità dei vasi.

Altro allestimento minimal chic e moderno:

Basta guardarla per capire qual è l’origine del suo fascino: la leggerezza. E così modellata e reinterpretata dal genio di Pichs, non stupisce che sia diventata protagonista di allestimenti sontuosi. Basta da sola a creare cuscini vaporosi costellati di candide stelline, bordure e ghirlande lungo la navata, ma anche posata sul capo delle damigelle diviene complemento necessario di eleganza.

Può arricchire portafedi luxury con phanalopsis  e ranuncoli, a custodire gelosamente i due cerchi aurei detentori dell’unione eterna.

Custode anche della penna che suggellerà l’unione dei due innamorati.

Protagonista anche di eleganti boutonniere

…o complemento per l’elegante e romantico bouquet  di rose rosa, le regine dei fiori.

Che questi fiori meravigliosi fungano da complementi o da protagonisti, il risultato è insieme sobrio e curato, etereo e intrigante. Lasciatevi sedurre dall’ingenua, ma regale bellezza della Gypsophila e dall’estro di Pichs, che la rende, con le sue declinazioni di stile, l’indiscussa protagonista di matrimoni romantici e sontuosi.

Non ve ne siete innamorati anche voi?

 

 

Commenta