Moda sposa: gioielli sì o no?

Quali gioielli indossare il giorno del matrimonio? Tutto dipenderà dall’abito e dall’acconciatura.

Secondo il Galateo, la sposa dovrebbe indossare meno gioielli possibili. L’attenzione infatti deve cadere sulla fede, il gioiello più importante. Tutto il resto è in più.

 

Il Galateo e le sue regole

ph. Ciro Caruso fotografo

Le regole del bon ton dicono che la sposa non dovrebbe indossare anelli e bracciali, perché le mani devono essere libere per accogliere la fede.

E l’anello di fidanzamento? Si può indossare, ma solo dopo la cerimonia e nell’anulare della mano destra.

Per quanto riguarda orecchini e collane, sono sì concessi, ma con dei vincoli ben precisi. Può trattarsi di una paroure (anche se non piace a tutti) spesso di perle o di brillanti (semplici punti luce). In altri casi si può decidere di indossare un importante paio di orecchini o, al contrario, un collier vistoso. Anche in questo caso, però, ci sono regole da seguire. Gli orecchini chandelier si consigliano a spose con acconciature raccolte, il collier importante invece è adatto ad abiti molto scollati. Vietato indossare entrambi!

 

Cosa sì e cosa no?

alle perle. Anche se si dice che portino lacrime, le perle sono da sempre simbolo di eleganza. Adatte a tutte le occasioni, in versione paroure (orecchini e ciondolo) sono l’ideale per completare il look di una sposa classica. Se invece si desidera donare luce al viso, impreziositelo con punti luce.

No a gioielli vistosi se l’abito è già ricco di strass e decorazioni.

No all’orologio, troppo vistoso, ingombrante e poi… a cosa vi serve? Godetevi la giornata senza pensare al tempo che scorre!

alle paroure, ma possibilmente solo “due pezzi”.

No alla bigiotteria, i gioielli della sposa devono essere veri.

ph. bottega orafa Pisa

alle pietre colorate ma solo in tonalità chiare, quindi si consiglia l’acquamarina (azzurro tenue) o la morganite (definita anche smeraldo rosa).

alla collana, ma solo se segue i canoni di eleganza e sobrietà previsti per il look della sposa: sì a punto luce, ciondolo perla o filo di perle. in ogni caso, che si tratti di un ciondolo sobrio o di un collier importante, se avete un abito con collo alto oppure accollato evitate qualsiasi tipo di collana.

E il bracciale?

Secondo il bon ton non andrebbe indossato, ma se si opta per un gioiello sobrio ed elegante, portato al polso destro, non ci saranno problemi. Si consiglia un bracciale tipo tennis, un bracciale rigido o semirigido o un filo di perle.

 

Altre preziose idee?

ph. Whitephotography

Il gioiello per l’acconciatura è da scegliere se si indossa un abito sobrio. Può trattarsi di un fermaglio, un cerchietto, una thiara o semplicemente delle forcine preziose. Il più delle volte si tratta di bigiotteria, ma è da tenere in considerazione se poi si deve scegliere quali altri gioielli indossare.

Gioielli tatoo: si tratta di tatuaggi dorati o argentati ma anche bianchi o colorati. Si tratta ovviamente di tatuaggi removibili.

Ce ne sono di varie forme: farfalle, fiori, cuori, ma anche tipo bracciale o cavigliera, o ancora effetto guanto di pizzo. Alcune sono in rilievo con glitter o punti luce.

Se avete deciso di concedervi questo piccolo vezzo, ricordatevi di mantenere un look elegante. Evitate di appesantirlo quindi con ulteriori gioielli.

 

Ultimi consigli

ph. Nello Palma Photo

I gioielli, come l’abito, possono essere cambiati durante il corso del matrimonio oppure aggiunti dopo la cerimonia. Potrebbe essere un’ottima idea se desiderate indossare qualcosa di vistoso, che magari vi è stato regalato, oppure qualcosa di colorato che si abbina ai colori del matrimonio.

Molto spesso infatti i gioielli la sposa li riceve in dono o in prestito. Per non fare torti a nessuno, indossateli solo per il ricevimento o per il taglio torta.

Commenta