Moda sposa: l’abito su misura

Scopriamo pregi e difetti dell’abito su misura

Siete indecise sul da farsi? Vorreste indossare qualcosa di originale ma non sapete da dove cominciare? Sfatiamo qualche mito e spieghiamo quali sono le differenze tra la scelta dell’abito in atelier e quella dell’abito su misura.

 

L’abito su misura costa meno?

ph. Lomasto fotografi

Dipende.

C’è chi pensa che farsi fare l’abito su misura significhi risparmiare, ma non è vero. Certo non si paga la cosiddetta “marca”, ma si paga la manodopera, che nel caso di abiti da sposa, dovrà essere di qualità. Idem per i tessuti, che se scelti con cura possono avere costi rilevanti.

Risparmiare con l’abito su misura si può, ma solo se si sceglie di autoprodurselo o si sceglie di realizzare un abito semplice e poco sfarzoso.

 

Quali sono i vantaggi dell’abito su misura?

ph. La Venere di Berenice

L’abito su misura permette essenzialmente due cose: la prima è quella di realizzare un abito unico, originale, che avrete solo voi. La seconda è quella di darvi l’opportunità di indossare il fac-simile di un abito visto su una rivista e che, per svariati motivi, non potete acquistare.

Andiamo nello specifico.

Nel primo caso se avete esigenze di taglia o di stile, o se siete delle stiliste in erba, optare per l’abito su misura vi permetterà di indossare esattamente quello che volete. Disegnate il modello da sole o facendovi aiutare direttamente dalla sarta, quindi decidete con il suo aiuto quali tessuti utilizzare.

Nel secondo caso, l’abito su misura vi permetterà di riprodurre quell’abito visto sulla rivista che non potete trovare in commercio. Le motivazioni sono svariate: la rivista è vecchia quindi il modello non si trova più in commercio, è l’abito di uno stilista cosiddetto “di nicchia” o molto famoso (quindi non accessibile dal punto di vista dei costi), o vi piace un determinato modello ma lo desiderate di un altro colore. Insomma le necessità possono essere diverse, ma la soluzione è sempre la stessa.

 

Quali sono gli svantaggi dell’abito su misura?

ph. Whitephotography

Essenzialmente lo svantaggio più grande è quello di non poter sapere, fino all’ultimo, come vi starà l’abito. Perché quando potrete provarlo sarà sì modificabile, ma il modello rimarrà pressoché quello disegnato in partenza.

È quindi importante che abbiate idea già da subito di come vi potrebbe stare addosso. Basti pensare che molte spose arrivano in atelier pensando di acquistare un determinato tipo di abito e poi scoprono, indossandolo, che invece non fa proprio al caso loro!

Un altro svantaggio è il tempo impiegato per la realizzazione. Se un abito in atelier può essere acquistato anche a ridosso del matrimonio (salvo problemi di taglia quindi notevoli modifiche da apportare), l’abito su misura va studiato per tempo.

 

Consigli:

ph. Whitephotography
  • scegliete con cura la sarta a cui affidarvi, perché la manodopera è fondamentale per la buona riuscita di un abito
  • non lesinate sulle stoffe: il classico l’abito da sposa richiede determinati tipi di tessuti
  • analizzate a fondo la vostra fisicità con l’aiuto della sarta per capire se il modello scelto è adatto a voi
  • consigliamo la scelta dell’abito su misura qualora vogliate indossare un abito “non” da sposa: un tailleur, un abito semplice, senza crinolina o corpetto steccato. Sarà sicuramente più facile da realizzare e meno costoso.
ph. La Venere di Berenice

E voi? Che tipo di abito sceglierete di indossare?

Commenta