L’abito giusto per il padre della sposa

Poche regole, buon gusto e sobrietà per trovare il look giusto del padre della sposa.

Il padre della sposa, salvo eccezioni, è al centro dell’attenzione sin da subito quando accompagna la figlia all’altare.

 

ph. Ruggiero Battipaglia

L’abito giusto? Classico e comodo!

Le parole d’ordine per il padre della sposa sono: eleganza e sobrietà. Non dovrà essere appariscente, ma classico e formale.

L’ideale sarà quindi un completo scuro, nero, grigio o blu, preferibilmente di sartoria.

Di lana in inverno e fresco lana nelle altre stagioni, tinta unita, possibilmente sarebbero da evitare il tre pezzi e i vestiti slim fit.

La camicia bianca o avorio e se proprio si vuole “osare” con un colore, sarebbe meglio scegliere una tinta unita pastello. Il colore va scelto con gli sposi in modo da non “stonare”.

ph. Whitephotography

E gli accessori?

E la cravatta? Classica ma si può osare con i colori se lo si desidera, sempre rispettando la palette scelta dagli sposi per il matrimonio. Evitare in ogni caso le fantasie e i colori troppo eccentrici mentre, per quanto riguarda le tinte unite, sono da preferire i colori pastello per il giorno e i colori scuri per il pomeriggio/sera.

Le scarpe classiche, in pelle, scure e con le stringhe. Anche la cintura dovrà essere in pelle e scura, dello stesso colore delle scarpe. I calzini? Possibilmente lunghi, di seta e dello stesso colore dell’abito.

Se la camicia prevede i gemelli, sceglierne un paio elegante ma non esagerato, perché è pur sempre il padre della sposa, non lo sposo.

E per finire: il fiore all’occhiello, che dovrà essere uguale a quello di sposo, testimoni e degli altri parenti uomini.

E il Galateo?

Per quanto riguarda l’outfit del padre della sposa, il Galateo prevede che, se lo sposo indossa il tight o il frac, anche il papà della sposa e testimoni devono indossarlo.

 

Commenta