Bonus casa 2018: tutte le novità

Bonus mobili, ecobonus, detrazioni fiscali: ecco tutte le agevolazioni del 2018

Se siete in procinto di ristrutturare casa o acquistare mobili ed elettrodomestici sappiate che, anche per il 2018, ci saranno diverse agevolazioni.

Bonus casa 2018 ristrutturazioni

Per il 2018 è prevista una detrazione del 50% per una spesa di ristrutturazione massima di 96.000€, ammessa anche per lavori di ristrutturazione avviati a partire dal 1° gennaio 2018.

Dal prossimo anno, il bonus casa per le ristrutturazioni sarà affiancato da una new entry: il bonus verde. È pensato per la sistemazione di giardini e terrazzi singoli e condominiali. Si tratta di una detrazione fino al 36% con un tetto di spesa di 5.000€ per ogni unità immobiliare e con la possibilità di recuperare anche i costi di progettazione e manutenzione.

Il bonus verde ha lo scopo di riqualificare e recuperare il verde urbano e storico.

Bonus mobili 2018

Si riconferma l’agevolazione che prevede una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Nello specifico, si tratta  di una detrazione per le spese che saranno sostenute l’anno prossimo per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe a partire da A/A+ (dipende dal tipo di elettrodomertico). Ovviamente la detrazione sarà valida solo per coloro che affronteranno una ristrutturazione, documentata, della casa, anche per lavori iniziati partire da gennaio 2017. La cifra massima scalabile dall’Irpef si aggira intorno ai 10.000€.

Ecobonus 2018

Anche l’Ecobonus è stato riconfermato per il 2018, ma con “ritocchi”. La detrazione fiscale rimane al 65% (e fino al 75% per i condomini) per gli interventi più impegnativi e strutturali (ad es. il cappotto termico) e scenderà al 50% per altre opere di miglioria dal punto di vista del risparmio energetico e di riduzione dell’impatto ambientale (nuovi infissi, schermature solari, caldaie a condensazione e a biomasse, ecc). La detrazione verrà applicata per un massimo di 100.000€ di spesa da suddividere sempre in 10 anni.

Resteranno in vigore fino al 2021 le agevolazioni fiscali dell’Ecobonus.

Sismabonus 2018

Già la vecchia legge di Bilancio aveva previsto la stabilizzazione del Sismabonus fino a fine 2021. Detrazione fino all’85% per chi effettuerà, su tutto l’edifico, interventi antisismici e legati al miglioramento della sicurezza degli immobili. La novità, per il Sismabonus, è l’estensione dell’agevolazione anche a edilizia popolare e capannoni industriali.

Polizze contro calamità naturali

Tra gli incentivi del 2018, rivela il Sole 24 Ore, ci sono quelle legate al settore assicurativo: “Tra le novità di maggior rilievo per il settore assicurativo, e per i proprietari di casa, è l’arrivo del bonus fiscale per chi assicurerà la propria abitazione dalle calamità naturali. Oltre alla detrazione Irpef del 19% sul premio pagato, scomparirà la tassa occulta del 22,25 per cento (assai poco visibile all’atto della sottoscrizione di una polizza), che oggi è dovuta e  va a incidere sui premi”.

 

Commenta