Luna di miele da sogno nelle Isole Felici

Dall’Oceano Indiano al Mar dei Caraibi un viaggio all’insegna della natura

Stanchi del gran freddo, delle feste natalizie e degli itinerari-luna di miele inflazionati? Allora perché non volare verso le Isole Felici, dove il mare, la natura, le luci, i profumi i colori vi inebrieranno i sensi, rigenerandovi iniziando nel migliore dei modi la vita a due!Si vola alle Maldive e verso la Repubblica dominicana!

Ci sono dei posti incantevoli al mondo da cui non vorresti più venir via, zone incontaminate scevre da contaminazioni urbane, veri e propri paradisi terrestri, ideali come luna di miele, e per “iniziare” la vita a due in maniera dolce, una di queste è Mirihi un isola delle Maldive. Si dice che l’isola si possa girare a piedi nudi in un quarto d’ora. Mare, luci, profumi, colori tutto è perfetto e di una bellezza assoluta e incontaminata.

ph by iodonna

 Isola di Mirihi

“Dal mare ti viene incontro come un bouquet di palme incartato nella candida sabbia e immerso nei cristalli di smeraldo”. Se invece la vedi dal cielo, arrivando da Malè con l’idrovolante la vedi a forma di cuore. Tutto è pura magia in questo isolotto, che prende il nome da un fiore spontaneo, cosa c’è di più romantico? Una piccola giungla di palme altissime e di grandi cespugli di mangrovie celano alla vista i pochi edifici: 37 ville magnifiche, alcune costruite su palafitte con terrazzo sul reef, da cui si racconta di notte vedi passare pesci colorati per quanto l’acqua sia cristallina, altre costruite sulla spiaggia con giardini privati.

ph by pinterest

Tante le attività sportive da compiere, tra cui windsurf, kayak,snorkeling, tante le spa in cui rilassarsi, e la sera assistere a un film sdraiata sotto un tetto di stelle. Indimenticabile l’aperitivo al tramonto da gustare al Muraka Restaurant dove si può prenotare a fior d’acqua una cena romantica a base di aragoste e altre squisitezze gourmant.

ph by booking

E poi ritornare pieds nude dans l’eau nella camera, e se c’è la luna piena romantico sarà un bagno di mezzanotte.

Repubblica dominicana

“C’è un paese nel mondo collocato nello stesso percorso del sole” scriveva Pedro Mir, e descriveva bene gli isolotti affacciati sul Mar dei Caraibi,mentre cammini e osservi la trasparenza assoluta della luce e dei colori, mentre respiri a fondo l’aria profumata e ti fai accarezzare dalla brezza gentile, e ti fai scaldare dal caldo solo capisci che sei in Paradiso.

ph by radio105

Tante le zone da visitare, come Bayahibe, piccolo villaggio di pescatori a 30 km dall’aereoporto di La Romana, Puerto Plata con le sue case vittoriane a due passi dall’atlantico. I  boschi tropicali sulla cima del Monte Isabel de Torres, difesa dalla statua del Redentore, la vetta si raggiunge cin una teleferica dai colori vintage.Se amate il kite puntate a Cabarete Beach, dove di giorno le vele volanti la fanno da padroni, mentre la notte si può far tardi sulla spiaggia ballando il merengue, patrimonio Unesco. E poi la cultura, sono zone ricchissime di cultura, nella capitale Santo Domingo, subirete il fascino di Zona Colonial, con i suoi acciottolati, dalla Prima Cattedrale del Nuovo Mondo e di Las Casas del XVI , quattro palazzi d’epoca trasformati in small luxury hotel.

ph by evolution travel

 

Di sicuro dalle Isole Felici tornerete… felici e contenti!

 

Commenta