Sarah Jessica Parker lancia la sua prima linea di abiti da sposa

Dall’abito svasato alla tuta più sofisticata, dal long al midì, dal bianco al papavero, al blu per una sposa unconventional

Colei che ha dato volto e anima ad uno dei personaggi più iconici di sempre, Carrie Bradshaw, protagonista nonché voce narrante della serie tv cult, Sex and the City, si appresta ad affrontare una nuova emozionante sfida da designer. Secondo l’autorevole magazine WWD, Sarah Jessica Parker ha recentemente stretto una partnership con il brand Gilt per l’ideazione e la creazione di una collezione di abiti da sposa che risponde al nome di SJP e che segna l’ingresso di Sarah Jessica Parker, nel prêt-à-porter nuziale. Parola d’ordine: stupire!

La ricordiamo tutti nel suo abito  da sposa voluminoso e sontuoso  disegnato da Vivienne Westwood nel (fallito) tentativo di matrimonio con il «suo» Mr. Big, nel primo episodio cinematografico ispirato alla serie tv, tanto da far schizzare quell’abito tra i wedding dress più desiderati: parliamo di Carrie la giornalista “sfortunata” (o no?) della serie Sex&The City. Ebbene Sarah Jessica Parker(il nome di Carrie nella vita reale) che si è sposata in nero, ha lanciato la sua prima linea di abiti da sposa. SJP Bridal Collection nasce dalla collaborazione con il retail Gilt: dieci modelli da poter abbinare a 15 paia di scarpe che portano sempre il suo nome, realizzati ad hoc per questi capi,  10 outfit che potranno accompagnare la sposa in tutti i momenti della giornata più bella della sua vita, anche prima e dopo l’immancabile appuntamenento con la canonica frase «sì, lo voglio». L’attrice americana, 53 anni, ha già messo piede svariate volte nel mondo della moda dove ha collaborato con diversi marchi prestigiosi e ha anche disegnato la sua collezione di calzature.

theknotnews.com

Anticonvenzionali, moderne e al limite dell’eccentrico le creazioni proposte dall’attrice: intanto perché la collezione non sarà esclusivamente total white, e poi perché tra i modelli proposti ci saranno anche poco classiche tute. Anche perché, come ha dichiarato la stessa Parker, l’intenzione è quella di proporre dei capi indossabili anche in altre – importanti – occasioni. I prezzi? Dai 295 ai 2.395 dollari. Niente abiti stile principessa, couture o da fiaba. Sarah Jessica Parker ha lasciato nel cassetto fronzoli ed eccentricità, per proporre una linea contemporanea e anti-convenzionale. L’idea è quella di indossare l’abito da sposa anche al di fuori della cerimonia, per occasioni altrettanto formali e importanti.

“Collaborare con Gilt nella mia prima linea di di prêt-à-porter da sposa è stata un’opportunità che non potevo perdere […] È stato piuttosto divertente giocare con colori, tessuti e dettagli per creare pezzi unici per tutti i tipi di spose“, ha commentato Sarah Jessica Parker.

Per questo motivo troviamo modelli dal taglio contemporaneo, con lunghezze long e midi, dall’abito svasato alla tuta più sofisticata. Come dettagli ha scelto fiocchi che chiudono la scollatura sulla schiena, qualche cristallo e leggerissime piume.

La collezione si compone di abiti classici, abiti principeschi e una tuta, e punta su una tavolozza di colori che va dal bianco, al papavero al blu.

Un’offerta elegante e conveniente, impreziosita dallo stile unico e riconoscibile della talentuosa Sarah Jessica Parker.

Sicuramente unconventional come la stilista!

Ph by Vogue e magazine.it

Commenta