Met Gala 2018: tutti i look sul red carpet tra sacro e profano

Da Rihanna a Blake Lively a Katy Perry, parata di star tra piume, croci, mitre papali, ali d’angelo e qualche apparizione celestiale

Un confronto tra sacro e profano, tra moda e religione c’è stato sul red carpet del Met Gala 2018, a New York, uno degli eventi più prestigiosi a cui partecipano le celebrities più famose da tutto il mondo, il cui risultato sono state opere d’arte di alta sartoria uniche nel loro genere. Rivediamo insieme tutti gli abiti delle star sul red carpet del prestigioso evento, dai vestiti impreziositi da dettagli dall’ispirazione religiosa a quelli più provocatori, dai modelli più sofisticati a quelli audaci e seducenti e non solo.

Il Met Gala, un tempo noto come Costume Institute Gala, è stato ideato nel 1948, quando fu lanciata la prima raccolta fondi. Si tratta, infatti, non solo di una serata super glamour seconda per notorietà solo alla notte degli Oscar, ma anche di un evento di beneficenza, i cui ricavati vanno ogni anno al Metropolitan Museum of Arts Costume Institute di New York e la serata di gala rappresenta l’inaugurazione di una mostra annuale, il cui tema ispira anche il dress code del party. Quest’anno la mostra sarà aperta a partire dal 10 maggio e vedrà in esposizione 150 pezzi di designer diversi, tra cui Dolce & Gabbana, Valentino, Chanel e Versace, tutti influenzati dal simbolismo cristiano e religioso in generale per le loro collezioni nel passato, e 50 indumenti e accessori che provengono dal Vaticano. Premessa quanto mai necessaria per comprendere la scelta del dress code di quest’anno delle star che hanno popolato il 7 maggio il red carpet a New York, il quale è appunto un’interpretazione della tematica in mostra, all’insegna del sacro e del profano, ma sempre in chiave fashion. E come ogni anno, il tema della mostra di cui il gala celebra l’apertura è occasione per gli stilisti più famosi di osare, sperimentare e trovare nuove soluzioni per i loro capolavori sartoriali, indossati poi prontamente dalle star sul red carpet dell’evento.

cosmopolitan

A giocarsi il titolo di star più provocatoria, anticonformista e sopra le righe della serata sono state Rihanna, padrona di casa e host della serata, che non si è fatta mancare una tiara papale abbinata a mini dress tempestato di pietre preziose, firmato John Galliano per Maison Margiela

grazia

…e Katy Perry, che Donatella Versace ha voluto vestire niente meno che da angelo.

stylosophy

C’è chi ha ironicamente suddiviso le star sul red carpet in due categorie: le sante e le peccatrici. Decisamente angelico il look di Anna Wintour. nei panni di una perfetta papessa in un candido Chanel (accompagnata dalla figlia Bee in rosso Valentino) completato da una lunga collana con croce. “Non vedo l’ora che tutti si divertano” ha commentato il grande capo di Vogue America.

stylosophy

Outfit a cui fa eco il principesco abito in tulle avorio di Kate Borworth con velo virginale sulla testa e l’abito gioiello Ralph Lauren Collection indossato da Rosie Huntington-Whiteley, uno dei più fashion della serata, con tanto di aureola d’oro sulla testa.

stylosophy

Bellissima Kate Boswort con velo da Vergine rinascimentale.

instyle

Very strong la splendida Zendaya, che ha scelto una mise da moderna Giovanna d’Arco firmata Versace.

vogue.it

Nella categoria delle creazioni dall’ispirazione più profana, non possiamo non menzionare lo splendido abito Balmain di Jennifer Lopez, con lungo strascico piumato e grande ricamo a forma di croce sul corpetto,

stylosophy

mentre Amal Clooney stupisce con il suo completo jumpsuit dal bustier argento e dallo strascico interamente ricamato firmato Richard Quinn.

daylynews
Ansa

Tra i “demoni”che hanno  indossato look tinti di rosso e nero,  Kate Moss e Madonna (alquanto scontata, in verità, considerando i suoi outfit soliti).

vogue.it

Altre ancora hanno osato con look eccentrici e teatrali, rendendo omaggio all’opulenza Vaticana, come i broccati d’oro e d’argento indossati da Rihanna e Sarah Jessica Parker, che ha puntato su un copricapo XL, trasposizione di un tabernacolo.

grazia

Tra i look più belli sul red carpet del Met Gala 2018 non possiamo non citare la sobria eleganza di Cindy Crawford, anche se non particolarmente rischiosa, legata al tema della serata piuttosto alla lontana.

popsugar.com

La più coraggiosa senza dubbio Lena Waithei, creator di Master of None e prima donna nera a vincere un Emmy, che ha sfidato ogni convenzione e ribaltato i temi intoccabili delle icone cattoliche con una grande cappa arcobaleno d’orgoglio LGBTQ.

glamour

Un segnale potente, forte e deciso indirizzato alla Chiesa e non solo.
Tra le regine di stile della serata anche Blake Lively che veste Atelier Versace: per lei un abito nei toni del bordeaux, dell’argento e dell’oro, con grandi applicazioni gioiello e strascico interamente ricamato.

eilmensile.it

Le di bianco vestite:

grazia

Candide le star appartenenti alla categoria “angelica”, come la già citata Anna Wintour, Kendall Jenner, Hailee Steinfield, Hailey Baldwin. E chi se la gioca meglio è sicuramente Katy Perry, con un bel paio di ali.

L’opulenza dell’oro:

Il clero è sinonimo di prestigio e ricchezza e non c’è colore migliore dell’oro per ostentarla. Voluminoso e che non passa inosservato è l’abito di Jasmine Sanders, seguito dalla cappa di Evan Rachel Wood

grazia

Più “minimal” Olivia Munn, che punta su un copricapo a rete. La scelta ricade sull’oro anche per Joan Smalls, Sarah Paulson, Kim Kardashian e Gisele Bundchen.

grazia

Le “sacre”:

Lily Collins stringe un rosario tra le mani e si colora il viso con una goccia di sangue, Alicia Vikander e Rooney Mara scelgono la mozzetta rivisitata da Louis Vuitton e Givenchy.

grazia

E sul capo di Rihanna fa la sua comparsa una preziosa mitra papale. Greta Gerwig e Taylor Hill, in  abiti che sembrano davvero rubati dal guardaroba del Vaticano.

grazia
grazia

In conclusione i look si sono sviluppati su più tematiche. C’erano colori celestiali… da angeli (Diane Kruger e Rooney Mara), i rosso e i nero dei demoni tentatori (Madonna, Kate Moss, Cindy Crawford), il bianco virginale (le “spose” Kate Bosworth e Uma Thurman) e i broccati gold da sfarzo ecclesiastico (da Sarah Jessica Parker a Kim Kardashian). Forse, tra le più noiose proprio Kate Moss, in minidress Saint Laurent.

popsugar.com

Affreschi michelangioleschi per l’abito di Ariana Grande, con indosso una fedele riproduzione della Cappella Sistina della stilista Vera Wang, e per quello di Emilia Clarck firmato Dolce & Gabbana,  con preziosi ed elaborati ricami d’oro e di puttini, grazie al quale l’attrice ha ricevuto il plauso dei fan della serie Game of Thrones, vedendo nella sua apparizione un ritorno all’amato personaggio della regina dei draghi Daenerys.

Karwai Tang/Getty Images

 

popsugar.com

Sensazionale il look dell’irriverente attrice premio Oscar, Frances McDormand: in un Valentino Haute Couture color giada con un copricapo Philip Treacy for Valentino Haute Couture. Decisamente non eccentrici, invece, i look delle top. Che si sono “limitate” a indossare gli abiti delle maison.

popsugar.comInsomma, angeli e demoni, vergini, sante, guerriere, regine, papesse, ogni look possibile è stato proposto sul red carpet dei Met Gala 2018, nel rispetto del dress code “Fashion and the Catholic Imagination”!

 

 

 

 

 

Commenta