Harry e Meghan, tutti i dettagli delle nozze!

Ecco come sono andate le nozze di Harry e Meghan.

Harry e Meghan hanno finalmente coronato il sogno di diventare marito e moglie e, nonostante i rumors circa le “presunte” vere intenzioni di lei, è stato un matrimonio romantico e molto sentito.

Due sposi emozionati, 600 invitati, circa 100 mila persone per le strade di Windsor e milioni di telespettatori in tutto il mondo.

La sposa

La sposa indossava un abito firmato da Clare Waight Keller, direttrice creativa di Givenchy. Ecco alcuni dettagli: semplice e sobrio, con scollo a barca, maniche a tre quarti e strascico, accompagnato da un velo a cattedrale lungo 5 metri bordato da un prezioso pizzo. E gli accessori? Scarpe a punta bianche, bracciale di brillanti al polso e orecchini, ma soprattutto la thiara di diamanti prestata dalla regina. Un gioiello forgiato nel 1932 in platino e diamanti appartenuto alla regina Mary.

E lo sposo? Harry avrebbe potuto indossare il frac, essendo un evento privato e non avendo più lui carica attiva, ma ha scelto di indossare la divisa ufficiale nera, da cui è stato preso spunto per realizzare gli abiti dei paggetti.

La  cerimonia

Puntuali come orologi svizzeri,  Harry e Meghan hanno incrociato i loro sguardi nella St. George Chapel, alle 12 (13 ora italiana). Lei è entrata in chiesa sola per essere poi accompagnata all’altare dal principe Carlo e da dieci bambini, 4 paggetti (tra cui il piccolo George) e 6 damigelle (tra cui la piccola Charlotte).

La cerimonia è officiata dal decano di Windsor, David Conner mentre, al momento dello scambio delle promesse, è intervenuto l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby. Arcivescovo che, per la prima volta, ha apposto una modifica alla formula tradizionale omettendo di citare il verbo “obbedire” (che aveva suscitato critiche durante le nozze di William e Kate).

Il sermone è stato fatto invece dal Il vescovo americano, Michael Bruce Curry. “Dobbiamo scoprire il potere dell’amore, il potere redentore dell’amore e, quando lo faremo, saremo in grado di fare di questo vecchio mondo un nuovo mondo. L’amore è l’unica via”, ha detto citando Martin Luther King Jr. il primo vescovo e primate afro-americano della Chiesa episcopale.

ph. Instagram – @kensingtonroyal

Americano anche l’accompagnarmento musicale del coro Gospel che con “Standby me” ha dato una svolta mixando musica tradizionale e popolare con la “royal music”.

Forte la presenza di Diana alla cerimonia, dalla lettura da parte della sorella Lady Jane Fellowes, ai fiori che abbellivano la chiesa, per non parlare dei diamanti incastonati nell’anello di fidanzamento di Meghan.

Meghan e Harry, alle 13 ora locale, sono ufficialmente marito e moglie. I due neosposi escono dalla chiesa con un corteo che li vede avanti a tutti, mano nella mano, seguiti da paggetti e damigelle quindi dai “genitori” (Carlo e Camilla e la mamma di Meghan Doria Ragland). I due sposi, poi, una volta usciti alla luce del sole, si sono scambiati un tenero bacio, per annunciare al popolo la loro unione.

ph. Instagram – @kensingtonroyal

Dopo i saluti gli sposi sono saliti  sulla carrozza scoperta per percorrere le strade di Windsor: una parata di circa 25 minuti per 3 km di strada per poi dirigersi al castello dove sono iniziati i festeggiamenti in forma privata.

Dopo la cerimonia

Alle 13,30 ora locale, gli sposi sono rientrati al castello dove è iniziato il ricevimento offerto dalla regina Elisabetta II. Un rinfresco a buffet per i 600 ospiti, durato circa due ore, a cui ha fatto seguito il party offerto dal Principe Carlo. Una cena placè  per “pochi” (200 invitati), tenutosi alla Frogmor House intorno alle 19 (ora locale). Per l’occasione Meghan ha fatto un cambio d’abito.

Decorazioni

Gli sposi hanno affidato alla flower designer Philippa Craddock il compito di decorare la chiesa, le locations di ricevimento e cena, nonché di realizzare i bouquet.

Rose bianche, peonie e digitale, per quanto riguarda i fiori, con aggiunta di rami di faggi, betulla e carpino, direttamente da Royal Crown e da Windsor Great Park. Ma anche il mirto è stato utilizzato per le decorazioni, vista l’usanza secolare (iniziata al matrimonio della regina Vittoria nel 1840).

 

Curiosità

ph. Instagram – @kensingtonroyal

I membri reali non sono tenuti a indossare la fede nuziale dopo la cerimonia, ma Harry ha scelto di farlo.

Gli invitati ufficiali sono 600 mentre più di 2000 sono le persone comuni che hanno potuto partecipare al matrimonio come “spettatori”: servitù, componenti di associazioni benefiche, i bambini della città di Windsor, ecc. tutta gente che, “schiscetta” alla mano, ha preso parte in qualche modo al matrimonio reale.

Il principe Harry e la borghese Meghan Markle sono i nuovi duchi del Sussex. A deciderlo è ovviamente stata la Regina, che lo ha comunicato ufficialmente poche ore prima delle nozze. Viene considerato il tradizionale regalo di nozze della Regina. Meghan è la prima donna “autorizzata” che utilizza il titolo di Sua Altezza Reale duchessa del Sussex. Le mogli del principe Frederick, ultimo duca del Sussex, infatti, non erano state “approvate” da Giorgio III perché di umili origini.

Meghan Markle, oltre ad essere divorziata e attrice, è anche afro americana e questo segna una svolta nella tradizione reale inglese.

 

 

Commenta