Settembre: tempo di funghi. Direttamente dalla cucina toscana: pappardelle ai porcini.

Settembre: tempo di funghi! Se amate andar per boschi e siete degli esperti di funghi questo è il momento più propizio per la raccolta dei porcini.

Il fungo porcino è molto saporito e adatto in cucina a diverse preparazioni per piatti molto gustosi e appetitosi.

pappardelle ai funghi

Oggi vi vogliamo parlare di un piatto caratteristico della cucina toscana: le pappardelle ai funghi porcini. Ecco come prepararle:

Ingredienti:
– 4/6 funghi porcini di media grandezza
– Olio extravergine d’oliva
– burro
– aglio e prezzemolo

Con la punta di un coltellino pulite i funghi dalla terra, tagliando la parte finale del gambo se troppo sporca ed infine passarli con uno strofinaccio o con un foglio di carta da cucina. Tagliarli a fette non troppo sottili.

Fate soffriggere nell’olio uno spicchio d’aglio e, una volta dorato, toglierlo e aggiungere i funghi. Fate cuocere per circa 15 minuto, salate e pepate quanto basta.

Cuocere le tagliatelle in abbondante acqua bollente, scolatele al dente e conservate circa un bicchiere di acqua di cottura.

Versate le tagliatelle nella padella con i funghi, aggiungete il burro e l’acqua di cottura conservata. Saltatele fino a che avranno raggiunto la giusta cremosità.

A questo punto servitele su un piatto da portata dopo averle cosparse di una manciata di prezzemolo appena tritato.

Ecco un primo piatto gustoso che vi farà fare un’ottima figura per una cena con gli amici di una serata di settembre.

Foto e ricetta gentilmente concessi da Ciriera Osteria Caffè di Trequanda