L’ingresso in Chiesa della sposa interpretato da Pichs Flor Design

Elegante, romantico, natural chic,minimal, shabby purchè sia trionfale

L’ingresso della sposa in Chiesa, il suo percorso lungo la navata verso il suo amore costituisce sicuramente il momento più importante ed emozionante dell’intera cerimonia, è il più fotografato, il più atteso, quello che rimane a lungo impresso nella memoria e nel cuore, per cui è fondamentale che sia allestito nel migliore dei modi e che rispetti il mood dell’intera cerimonia e il carattere degli sposi. Giuseppe Picca, come architetto delle emozioni attraverso i fiori propone diversi allestimenti per esaltare questo momento, tutti con un comune denominatore: essere trionfale ed emozionare. Voi quale preferite?

Occhi lucidi celati dalle sottili trame del velo, passo lento e cadenzato sorretto dal braccio forte del papà, lieve tremore dettato dall’emozione sono le caratteristiche comuni ad ogni sposa all’ingresso della Chiesa. E’il momento più fotografato, il più emozionante, quello in cui la sposa varca l’ingresso della Chiesa, e come tale deve essere curato nei minimi dettagli. La semplicità di un fiore, la delicatezza di una nuance, l’accostamento inedito di tonalità, così come il ricreare un giardino in una stanza, inventare architetture nuove senza snaturare la beltà della Chiesa, sono tutti fattori utilizzati da Pichs per rendere speciale questo momento. Gli allestimenti floreali in Chiesa devono rispettare il mood dell’intero evento, nonché l’indole degli sposi. Ecco che Pichs propone diversi allestimenti.

Il giardino in una stanza

“Quando sei qui con me, questa stanza non ha più pareti, ma alberi, alberi infiniti…”, questi versi di Gino Paoli sembrano esprimere nel migliore dei modi questo tipo di allestimento scelto da Pichs per l’ingresso della sposa. Vengono ricreati grandi archi floreali punteggiati da fiori bianchi all’interno della Chiesa,nel primo vi è una lunga sequenza degli archi ad accompegnare la sposa lungo la navata, come se la stessa percorresse l’Eden.

Nella seconda proposta, sempre all’interno della Chiesa viene creato un grande arco formato da massificazioni floreali total white, formate da rose, gypsophyla, e phalenopsis ricadenti, alla base dell’arco una pioggia di petali bianchi. Solenne e trionfale l’arco e romantico il lungo tappeto bianco che indica la via dell’emozione alla sposa verso il suo amore, caratterizzato da tanti festoni floreali bianchi ai lati.

Raffinate ed eleganti architetture che non snaturano ma enfatizzano la beltà naturale della Chiesa.

L’ingresso in Chiesa natural chic

Una delle ultime tendenze è il matrimonio natural chic, perfetto per chi ama uno stile semplice, un po’ rustico e senza troppi fronzoli, molto naturale e fresco. Ogni dettaglio dell’allestimento dovrà essere naturale, via libera quindi a fiori preferibilmente di stagione, ai colori e ai materiali naturali. Per questo tipo di matrimonio Pichs propone nel primo caso dei mazzi di fiori naturali a gambo lungo che paiono appena colti, sospesi all’ingresso della Chiesa, le nuance pastello, così come richiede questo tipo di stile.

Nella seconda proposta delle strutture tondeggianti che ricordano delle piante di fichi d’India, in cui sono posizionati mazzettini di fiori che paiono appena colti e da cui scendono cascate di orchidee ad ingentilire l’allestimento.

L’ingresso in Chiesa minimal chic

In questo tipo di allestimento vengono usati elementi, inusuali per un ingresso in Chiesa, ma che lo rendono estremamente elegante:parliamo delle tende, bianche, maestose, ricadenti, con embrasse che rendono principesco ogni ingresso.

Insieme agli allestimenti floreali scelti danno un colpo d’occhio estremamente chic, con vasi smaltati e grandi massificazioni floreali total white, o arricchite con l’eleganza dei cristalli, i grandi vasi smaltati, il vetro e le massificazioni floreali bianche punteggiate dal rosa, dal celeste nella seconda proposta.

L’ingresso in Chiesa romantico

Costituisce il nuovo trend sia per la cerimonia civile che religiosa, parliamo dell’arco floreale, grande, maestoso, colorato, total white, o con la palette dai colori brillanti o eterei come l’azzurro cielo, renderà ogni ingresso elegante e raffinato, un tocco made in Usa anche per la cerimonia religiosa.

Alzi la mano chi non ne è rapito

L’ingresso in Chiesa shabby chic

Romantico e dal gusto retrò è lo stile shabby chic, è una delle tendenze più apprezzate del momento, alla moda e al tempo stesso in grado di evocare la pittoresca semplicità del passato, attraverso il pizzo, le lanterne, i colori tenui, antichi oggetti in ferro restaurati. E così per l’ingresso in Chiesa Giuseppe Picca ha utilizzato materiali come il pizzo degli ombrellini che ricordano quelli delle nostre nonne, biciclette dell’inizio del secolo, e i colori tenui degli allestimenti floreali, gentili e romantici.

Nella seconda proposta, alle grandi massificazioni floreali sempre nei colori tenui ha accostato l’elemento caratterizzante di questo stile, grandi lanterne bianche e color rame, a ricordare un tempo andato rivisitato dall’estro di Giuseppe Picca.

L’armonia del tutto nasce dalla cura per il particolare e Giuseppe Picca usa la sua sensibilità nell’interpretare i luoghi combinando elementi materici, accostamenti creativi e soluzioni non convenzionali per rendere unico e indimenticabile il giorno più bello della vita degli sposi, emozionando con l’arte dei fiori. Dall’ingresso in Chiesa all’allestimento per il ricevimento, alla cura del bouquet e di tutti gli allestimenti floreali che compongono l’intero evento, enfatizzando la bellezza dei luoghi e l’intensità delle emozioni attraverso il linguaggio dei Fiori.

 

 

Commenta