Lo sposo: guida alla scelta delle scarpe per il matrimonio

Dalle Richelieu alle Derby alle Oxford fino alle sneackers,consigli per la scelta perfetta

In un universo di modelli, taglie e materiali, spesso è difficile scegliere le calzature da sposo  più idonee al carattere e allo stile del proprio matrimonio. La regola fondamentale da rispettare è che l’abito e le scarpe sono un tutt’uno per la figura dello sposo per questa ragione la scelta delle calzature deve necessariamente passare dalla scelta dell’abito. Vediamo tutti i modelli e i tessuti per una scelta raffinata.

Se per la sposa, la scelta dell’abito richiede una preparazione di mesi, per lo sposo la scelta è relativamente più semplice, solitamente si punta sul classico, quindi giacca, camicia e pantalone. Ma le scarpe? Tra l’infinità di modelli e colori, si rischia spesso di compiere la scelta sbagliata. I principali modelli delle scarpe da sposo si dividono sostanzialmente in tre categorie, ognuna con le sue caratteristiche.

Ph My faber

Modello Oxford: La scarpa Oxford è l’emblema dell’eleganza e formalità. Questa è una scarpa molto formale, indicata soprattutto per eventi serali. Si apre poco e necessita un calzascarpe, proprio per via della sua struttura che vede la parte superiore della scarpa (tomaia) unirsi mediante una stringatura. Queste fattezze conferiscono al piede un’ immagine affusolata e molto elegante.

Perfette sotto un abito molto classico scuro o sotto uno smoking per le occasioni più cerimoniose. In alcuni casi, qualora il tenore dell’evento sia molto alto, potete optare per una Oxford in vernice nera con stringhe in raso. Consiglio:  se i due lembi dell’allacciatura della scarpa non arrivassero a toccarsi, vuol dire che la scarpa è troppo stretta sul collo del piede.

Modello Derby: La scarpa Derby è un tipo di calzatura più “sportiva”, ma sempre fra le più eleganti. ha una calzata più ampia e non richiede l’uso di un calzascarpe grazie alla sua stringatura alta e con meno occhielli.

É indicata per chi sceglie un abito da sposo meno convenzionale e può essere riutilizzato in futuro per le occasioni meno formali, abbinato ad un velluto, tweed o tessuti più pesanti. E’più economica delle Oxford.

Dior

La Monkstrap: Scarpa con fibbia, quest’ultima normalmente abbinata alla fibbia della cintura. Si indossa regolarmente sotto tight e mezzo tight per matrimoni e battesimi

Mocassino: Un’altra alternativa può essere quelle del mocassino, ma dipende molto dal contesto.

Se la location del vostro matrimonio è una spiaggia in riva al mare, il mocassino sarà quello che fa al caso tuo.

Inoltre, se la cerimonia si svolgerà in piena estate e la tua sposa indosserà dei sandali, sarà opportuno scegliere dei mocassini per rimanere in sintonia.

La Tassel Loafer

É simile ai modelli Loafer o Penny Loafer (negli Stati Uniti), ma anche come i nostri mocassini ornati da nappine.

Modello senza tempo che prediligie la comodità nella calzata. Per la sua natura è il meno formale fra quelli sovracitati e completamente inadatto ad una cerimonia formale. Perfettamente abbinabile invece ad abiti in lino o ad abiti da sposo leggeri per matrimoni sulla spiaggia.

 Sneakers

Le Sneakers come scarpe per il matrimonio? Sembra strano, ma è possibile: merito delle star che hanno lanciato questa tendenza eccezionale, per via della comodità e dell’impatto visivo.

Ph blog di moda

 

Certo, si tratta di una soluzione non adatta alle coppie che desiderano un matrimonio classico: potrebbe invece rivelarsi una gustosa sorpresa per le coppie che intendono spiazzare gli invitati alle proprie nozze.

Materiali: Anche il materiale è un elemento fondamentale per scegliere la scarpa perfetta. Il più gettonato è sicuramente la vernice, che conferisce all’outfit una certa luminosità e si presta moltissimo per cerimonie importanti. Tuttavia, potete anche optare per la pelle, perfetta per sposi che vogliono apparire eleganti ma senza avere indosso calzature troppo scontate. In ultimo, vi consigliamo il coccodrillo, un materiale particolare che donerà alle vostre scarpe un effetto quasi maculato, ideale per sposi eccentrici e briosi.

I colori perfetti? Blu e nero

In una cerimonia, le scarpe perfette richiedono due colori fondamentali: il blu ed il nero, che donano allo sposo un aspetto distinto e sofisticato. Tuttavia, se amate osare, vi consigliamo di farlo nei dettagli piuttosto che nel colore. Ad esempio, inserite dei piccoli strass sulle cuciture della scarpa, dei semplici punti luce che vi permettano di apparire aggraziati senza correre il rischio di cadere nel kitsch.

Regola fondamentale: non indossare mai scarpe già usate alcuni segni di usura potrebbero vedersi e rovinare l’impatto della vostra apparizione fra gli invitati.

E’possibile far incidere sotto la suola delle scarpe una frase del tipo “Help me”, sarà divertente.

Per gli uomini bassi o che desiderano essere più alti della loro compagna con i tacchi, è possibile scegliere le scarpe con rialzo

Calzini da abbinare

Per le cerimonie formali in cui il pantalone copre interamente la caviglia appoggiandosi con una lieve piega sulla tomaia della scarpa, optate per un calzino tono su tono, rispetto all’abito ed in pendant  con le scarpe.

Per outfit e matrimoni più contemporanei il calzino, magari in vista può entrare in scena con grinta grazie ad un colore a contrasto con l’abito, ma senza dare troppo nell’occhio!

L’eleganza di un uomo si riconosce dai dettagli, quindi attenzione a non sbagliare!

 

Commenta